Roma nun fa’ la stupida stasera (tre gialli e un rosso)

Esordio da dimenticare quello della U18 Rhodense nel girone regionale. La squadra non è mai entrata in partita e Parabiago, compagine solida e ben organizzata, ha avuto vita facile. Più che il risultato, che al fischio finale ci ha visti soccombere per 45-0, è stata la mancanza di idee, l’eccessivo nervosismo (tre cartellini gialli ed un rosso), la schiacciante inferiorità sulle touche ed in mischia – tipicamente nostri punti di forza – che mi hanno stupito e, d’altro canto, mi fanno pensare ad una giornata storta, come quelle che ogni tanto capitano.

Per la cronaca…
La cronaca della partita si risolve in Parabiago che attacca e Rho che si difende e nemmeno tanto bene, il parziale di 7 mete a zero avrebbe potuto essere più pesante senza alcuni errori dei ragazzi del Parabiago a meta quasi fatta. Approfitto quindi per fare una riflessione, il rugby è sport di squadra per antonomasia, dove non basta far arrivare la palla oltre una linea ma deve essere un giocatore a varcare la linea con la palla schiacciandola sul terreno e questo, lo si può fare solo INSIEME, come insieme si deve alzare la testa ed orgogliosamente guardare avanti verso il prossimo impegno con la consapevolezza che, indipendentemente dal risultato, si uscirà dal campo avendo dato il massimo per se stessi e per i compagni.

Tutte le altre foto sono qui.