Cose che succedono

Rho, 2 dicembre – Immaginate Leonardo guardare con compiacimento la Gioconda appena terminata e subito dopo prendere un secchio di letame e versarglielo sopra. Più o meno è quanto capitato domenica scorsa a Passirana.
Il secondo tempo dei nostri ragazzi è la parentesi di gioco più bello e spettacolare del campionato in corso. Vedere i primi della classe in ginocchio , disorientati e storditi è stata un’esperienza unica.

La partita
Bello l’inizio della partita, le due compagini si affrontano a viso aperto, gioco veloce, ricicli rapidi, fasi statiche zero. I Chicken spolverano tutto il loro repertorio, sbagliano molto poco e si capisce che meritano il posto che occupano in classifica. Rho risponde colpo su colpo assolutamente all’altezza degli avversari. L’equilibrio si rompe dopo un quarto d’ora quando Rozzano ottiene una mischia a favore e per 10 minuti la partita si ferma, costellata da innumerevoli fasi statiche, un susseguirsi di mischie e touche che inchiodano i nostri nei 22, fino a che al 24’ la tenace resistenza viene vinta (0-5).
I Biancorossi subiscono il colpo e gli esperti rozzanesi sanno benissimo che il ferro va battuto finché è caldo. Agguantato l’ovale dopo la rimessa in gioco con una travolgente azione dei trequarti, violano ancora la nostra area di meta. Con la trasformazione gli ospiti arrivano a 12 punti; in soli tre minuti la situazione pare sfuggire di mano alla nostra squadra e addirittura precipitare dopo altri sette minuti, il tempo necessario ai nostri avversari per incassare altri 7 punti. Trentaquattro minuti di gioco e il Chicken è avanti di 19 punti.

La rimonta e il pasticcio
Improvvisamente lo stato di smarrimento dei ragazzi scompare e i rozzanesi vengono letteralmente aggrediti e compressi nei loro 22; agli sgoccioli della prima frazione di gioco maul vincente ma per l’arbitro l’ovale è tenuto sollevato e all’ultimo secondo stessa decisione su un tentativo di presa in area di meta di una palla indirizzata da un dosato calcio di Destro .
Dopo il breve riposo, Rho continua a menare le danze. I Chicken subiscono le veloci offensive di Rho e la mischia tiene, pulisce e offre palloni di qualità. Disciplina ed errori ridotti al minimo soprattutto in touche e questo permette di confezionare un carretto perfetto finalizzato da Giannotti all’11 (5-19).
Chicken annichiliti al 15’ quando dai nostri 22 parte un’elegante azione alla mano che giunge fino all’ala. Carucci braccato da due avversari, in corsa e senza perdere il ritmo, calcia l’ovale che docile percorre 20 metri e torna nelle mani della nostra ala, che nel mentre come una folgore aveva percorso metà del campo e seminato gli inseguitori. Volo e meta, la più spettacolare della stagione. Pubblico in piedi con Armadillo che completa l’opera con due punti di trasformazione (12-19).
Rho non molla, ci crede, Rozzano è sulle ginocchia e subisce ancora una meta con una maul al 39’ finalizzata da Vachino. Delirio sugli spalti 19-19, con lo splendido calcio di Armadillo da 40 metri defilato sulla fascia il capolavoro è completato, il più bel Rho della stagione ha raddrizzato una partita che sembrava ormai persa.
Un Chicken disperato rimette in gioco, ribalzo diabolico dell’ovale che confonde il ricevitore, il pallone viene conteso a pochi metri della nostra meta ma in qualche modo viene recuperato. Sarebbe bastato un calcio fuori per chiudere il match, ma si decide di giocare per schiantarsi contro il muro di Rozzano e perdere il pallone che viene trasportato di forza in meta.
Gelo su Passirana, arbitro che fischia la fine e si rimane annichiliti.

Per quanto sia dolorosa questa sconfitta è innegabile che i ragazzi abbiamo fatto un notevole passo in avanti sia sul piano fisico che su quello tecnico. La partita, tranne che per una letale parentesi, è stata condotta ad armi pari con la più forte squadra del girone e i ragazzi hanno pagato l’inesperienza propria delle squadre giovani. L’importante è proseguire il percorso e consolidare i miglioramenti, altri capolavori non tarderanno ad arrivare. Buon rugby a tutti.

Risultato: Rho VS Chicken Rozzano 19-24

Formazione: Felline, Carucci, Ricco D, Armadillo, Baldin, Destro, Ribatti, Dassi, Ricco F (Boschetti), Di Marco, Vachino, Docinto, Giannotti, Capitaneo, Stoica (Asperti) Ne: Beretta, Dotel Perez, Ferrari, Faedda, Raffin

  • Tabellino
  • 24’, 27’ e 34’ m Rozzano + 2t
  • 50’ m Giannotti
  • 54’ m Carucci +t
  • 80’ m Vachino +t
  • 80’+1 m Rozzano

Calci e trasformazioni: Armadillo (2/3)

Gialli: 14’ Di Marco, 70’ Chicken Rozzano

Man of the match: Carucci

Il link alle foto.