Se ci credi, io mi fido!

Cassano Valcuvia, 5 maggio – Da un sabato pomeriggio a pieno sole, partecipi della bella manifestazione “Rugby nei parchi”, a un autunno maggese sulle valli del varesotto, ospiti degli Unni di Cassano Valcuvia.

I rhodensi schierano una squadra compatta con tre cambi a disposizione e giocano tre lunghe partite controvento con Malpensa, Valcuvia Verdi e Valcuvia Bianchi. La prima gara vissuta un po’ in affanno ha lasciato spazio all’energia dimostrata nelle altre due. I ragazzi giocano e si riconoscono tra loro, sanno chi sa fare meglio qualcosa e si fidano o si affidano al compagno quando serve. Molte mete, alcune quasi complete che alimentano la speranza di chi ci crede sempre e fino in fondo anche senza concluderle.

Qualche bernoccolo prima di uscire dal campo e poi ritrovarsi fuori dagli spogliatoi con il cuore a mille a commentare le prestazioni in stile cineforum. Le “cose” se le dicono in faccia, senza paura di ferire qualcuno, perché se le dicono col cuore aperto, con gli occhi di chi vuole proteggere, perché lo fanno con la leggerezza di chi le dice per migliorarsi non per sentirsi migliore.

Doccia veloce e pronti per il terzo tempo. Quello che stupisce a fine raggruppamento è l’umiltà di bambini di otto o nove anni che, quando le vincono tutte tutte tutte, domandano comunque agli allenatori se sono stati bravissimi loro o se non erano abbastanza forti gli avversari. Straordinari!

Il link alle altre foto di giornata.