Un caldo inverno a Passirana

Rho, 2 dicembre – Aria di festa e calore umano per il raggruppamento dell’U10 al campo di Via Sirtori. Impegno e dedizione di tutti i presenti con un unico scopo comune: “far uscire le mani” verso le squadre ospiti affinché si sentano accolte come a casa.

In campo
Sette squadre: Rugby Rho, Velate Rugby, Delebio, Como e Cesano Boscone. Gran voglia di giocare dimostrata dal fatto che, nonostante i numeri un po’ risicati, alcune società hanno scelto di partecipare comunque! “Non abbiamo i numeri per fare una squadra!”, “Non importa qualche bambino ve lo prestiamo noi! Chi vuole fare una partita in più con i bambini del Delebio?” Tutti alzano la mano.

Qualche bambino ha giocato ininterrottamente tutte le partite possibili, cambio di maglia quando necessario e subito in campo a giocare. Verso la fine si sentivano dialoghi tra bambini: “Oggi ho giocato insieme alla squadra di Cesano, Delebio, mi manca Como!”.
Con le squadre così mescolate nell’aria si respira un obiettivo solo: veicolare l’idea che si gioca tutti insieme e non un “noi contro voi”. Perché mettere in campo due squadre contrapposte è una necessità di gioco che serve a inserire delle difficoltà che i bambini devono abituarsi ad affrontare, ma non è lo scopo!

Una menzione speciale va ai ragazzi dell’U14 e U16, che, pur avendo la mattinata libera, sono arrivati al campo disponibili ad arbitrare le partite, sollevando gli allenatori da questo impegno e lasciandoli concentrare sui propri ragazzi. Il loro puro divertimento era evidente e questo basterebbe a giustificare la loro partecipazione straordinaria, ma vogliamo ringraziarli per il loro impegno e per l’esempio che hanno regalato ai più piccoli e – perché no? – anche ai grandi.